Villasimius – Si ripete la storia della Classe Melges 24 che, a distanza di due anni dal Campionato del Mondo di Helsinki, ritrova in Maidollis e in Taki 4 i Campioni iridati della flotta, rispettivamente nella classifica generale e nella divisione Corinthian.

La battaglia per il podio è stata aperta fino all’ultimo bordo delle 11 regate completate a Villasimius, teatro di questo Mondiale che nel corso della settimana ha messo alla prova i velisti con condizioni sempre diverse, che hanno variato dalla brezza leggera al vento teso oltre i 20 nodi.

Quello tra Bombarda, Maidollis e Monsoon è stato un confronto senza esclusione di colpi, risoltosi solo quando, nelle ultime due regate della serie, Maidollis ha centrato un primo e un secondo posto consecutivamente, staccando sul podio Monsoon e Bombarda di 4 e 12 punti rispettivamente.

Andrea Pozzi e il suo equipaggio sono stati protagonisti di una serie di regate estremamente consistente, che gli ha permesso di chiudere la manifestazione al terzo posto della classifica generale, in uno dei Campionati del Mondo più affollati e competitivi di sempre.

“Siamo certamente contenti del risultato ottenuto in questo Campionato del Mondo, anche se rimane un po’ di amarezza per la decisione della Giuria di escludere la terza prova dai risultati della serie: sono infatti convinto che alcuni equilibri all’interno della classifica sarebbero stati diversi, considerando la prova in quesitone. Onore ai vincitori, che sono stati protagonisti di una serie eccezionale e, senza mollare fino all’ultimo, hanno portato a casa un altro grande risultato” il commento di Andrea Pozzi.